Vicinanza e stima al dottor Nicola Gratteri

 

 

La cronaca di questi ultimi giorni riferisce di progetti criminali nei confronti del Procuratore di Catanzaro, dott. Nicola Gratteri. La Diocesi di Locri-Gerace intende esprimere, nella persona del Vescovo, S.E. monsignor Francesco Oliva, dell’intero Presbiterio e di tutte le comunità ecclesiali, vicinanza e stima al Procuratore.

Già nella Solennità del Corpus Domini, S.E. il Vescovo, con chiaro riferimento all’impegno del dottor Gratteri, aveva detto che quando qualche magistrato fa il suo dovere aggredendo le lobby criminali, “c’è chi lo attacca, lo diffama o vuole intimidirlo o metterlo a tacere”.

Figlio di questa terra della Locride, il dott. Nicola Gratteri è impegnato quotidianamente nella lotta alla criminalità mafiosa, alla corruzione e ad ogni illegalità. La sua attività inquirente di magistrato coraggioso non passa inosservata, diviene punto di riferimento per tutte le persone oneste e per quanti nello svolgimento del proprio dovere non si piegano alle logiche corrotte e violente della mafia.

Il suo impegno, fiero e combattivo, unitamente a quello di tanti altri suoi colleghi magistrati, esprime il volto positivo di una Calabria che non si piega al sopruso di quanti intendono realizzare i propri interessi, in modo disonesto e violento, approfittando dei propri ruoli. Così facendo umiliano questa terra magnifica manifestando al mondo intero il volto non vero della nostra Regione.

Come Diocesi di Locri-Gerace rinnoviamo la nostra stima al Procuratore Gratteri.

Desideriamo far sentire, al Procuratore ed a quanti collaborano con lui, la nostra vicinanza e quella dei tantissimi cittadini onesti che condividono il loro impegno coraggioso e dinamico portato avanti anche a rischio della propria vita, per costruire in Calabria una società civile onesta e laboriosa.

Rivolgiamo il nostro sguardo anche alle tantissime persone oneste della Calabria perché non smettano mai di operare la giustizia, di collaborare nella denuncia dei fatti criminali, e perché non cedano mai alla tentazione di conformarsi ad una mentalità mafiosa corrotta.

 

Locri 2 luglio 2020

L’Ufficio Stampa

©2020 Pandocheion – Casa che accoglie. Diocesi di Locri-Gerace. Tutti i diritti sono riservati.

Lascia un commento